Obbligo di detenzione al chiuso di volatili per contrastare la diffusione dell'influenza aviaria

Immagine non trovata

Si riportano di seguito le indicazioni pervenute dagli Enti competenti per contrastare la diffusione dell’influenza aviaria, in particolare negli allevamenti rurali e di piccole dimensioni

Sono pervenute dagli Enti competenti (Regione Lombardia e ATS) comunicazioni relative all’incremento di focolai di influenza aviaria in Europa che hanno interessato anche allevamenti avicoli rurali di Regioni del Nord Italia, con le disposizioni previste per contrastare la diffusione del virus, veicolato in particolare dagli uccelli selvatici.

Più sotto è possibile scaricare la nota dell’ATS del 10.03.2021 ed il relativo comunicato del Sindaco che prevede l'estensione dell'obbligatorietà della detenzione al chiuso dei volatili anche al settore avicolo rurale.

Si precisa che in base alle comunicazioni pervenute dagli Enti competenti non risultano indicazioni in merito alla trasmissibilità/patogenicità per l’uomo del suddetto virus responsabile dell’influenza aviaria.

 

Allegati