Sentenza del Consiglio di Stato

NO alla discarica Castella sita nel Comune di Rezzato

Data di pubblicazione:
03 Agosto 2020
Immagine non trovata

Il Consiglio di Stato, così come richiesto dai Comuni, dai Comitati e dai Cittadini, boccia la discarica Castella.

Oggi, 3 Agosto 2020, è stata resa pubblica la sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso proposto dal Comune di Rezzato e a supporto anche dai comuni di Castenedolo, Borgosatollo, Brescia e Mazzano nei confronti della società  S.r.l. Castella per la realizzazione di una discarica per la messa a dimora di rifiuti non pericolosi sita nel Comune di Rezzato.

Sin dal primo progetto del 2011, il Comune di Castenedolo si è sempre opposto con pareri contrari.

Regione Lombardia aveva emesso un diniego nel 2015 e allora il proponente l'anno successivo aveva presentato un nuovo progetto. Abbiamo continuato nelle sedi ufficiali ad opporci al procedimento di VIA ( valutazione di impatto ambientale) provinciale con pareri contrari ma nel 2019 il parere della provincia e poi la sentenza del TAR avevano dato il nulla osta alla realizzazione. 

Ora, con questa sentenza del Consiglio di Stato, vengono ribadite le ragioni del no alla discarica come da sempre sostenute dai Comuni, dai cittadini e dai Comitati.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 07 Aprile 2022